Giro in mountain bike dei Tre Fiumi

Lugo 3 febbraio 2019: “Memorial GURIOLI ADRIANO“

Domenica 3 febbraio 2019 il Team MTB della Unione Cicloturistica Francesco Baracca di Lugo ha organizzato la diciassettesima edizione della Gran Fondo di Mountain Bike “Tre fiumi di Romagna” “Memorial Gurioli Adriano”, ultima prova del 19° Challenger d’inverno di mountain bike 2018-2019, che ha avuto avvio da S. Martino in Gattara il 23 settembre.

Come nelle precedenti edizioni, i percorsi sono stati due:

Percorso corto km. 39: http://www.openrunner.com/index.php?id=4134193

Percorso lungo km. 57: http://www.openrunner.com/index.php?id=4137714

Due ristori, il primo in comune con i due percorsi dopo circa 18 km a Fiumazzo, mentre il secondo per chi fa il percorso lungo, dopo circa 32 km a Villa Pianta, ristoro questo estremamente apprezzato, a base di arrosticini e accompagnato da pizze e caffè gentilmente offerti dal ristorante/pizzeria Al Ranch.

L’arrivo situato presso il campo sportivo di Madonna delle Stuoie, dove è stato allestito per tutti i partecipanti un apprezzato e ricco pasta party, che ha permesso un efficace e gradito recupero di tutte le energie spese, la possibilità di lavaggio delle biciclette e di usufruire del servizio doccia dell’impianto sportivo.

Poi si è proceduto alla premiazione delle prime 10 società classificate in base al numero degli iscritti ad ambedue i percorsi e della società con il maggior numero di cicliste donne. Un altro consistente numero di premi è stato dato da estrazione fra tutti i partecipanti.

Il consenso che questa manifestazione ha acquisito negli anni sia tra i cicloturisti che gli amatori oltre alla buona e collaudata organizzazione garantita dai volontari della U.C.F. Baracca che “è apprezzata da tutti per il livello di ospitalità e di qualità dei servizi offerti a fronte di una limitatissima quota di iscrizione (6 euro), deriva anche dal fatto che, pur svolgendosi interamente in pianura, rappresenta un appuntamento importante per gli agonisti per testare i muscoli e per i meno agonisti per potersi cimentare su un percorso in piena sicurezza, che è interessante anche dal punto di vista paesaggistico e che da tempo auspichiamo potesse diventare percorribile per tutto l’anno, anche per i collegamenti che attraverso esso permetterebbero di arrivare al mare e al Parco del Delta con gli innegabili benefici che potrebbero derivarne anche per la promozione del nostro territorio. “.

Arrivederci alla prossima edizione nel 2020

Pin It on Pinterest